<a href="https://www.clickcease.com" rel="nofollow"><img src="https://monitor.clickcease.com/stats/stats.aspx" alt="ClickCease">

Con l'arrivo della bella stagione e col caldo che inizierà a farsi sentire dal mese di maggio, si avvicina il momento di riaccendere i condizionatori di casa, ma prima di farlo è importante sapere che bisogna eseguire la sanificazione del condizionatore ovvero bisogna disinfettare il climatizzatore per eliminare batteri, germi, funghi e virus che possono annidarsi all'interno e che possono essere causa di malattie legate principalmente all'apparato respiratorio.

La sanificazione del climatizzatore solitamente è consigliabile farla eseguire da una ditta qualificata di condizionatori come Amico Multiservizi in grado di offrire un servizio di assistenza condizionatori a Milano e provincia.

Ad ogni modo è possibile eseguirla anche in modalità fai-da-te anche se chiaramente molto dipenderà da come la svolgerete e dai prodotti che userete.
Di seguito una guida passo passo per procedere alla sanificazione del vostro condizionatore.

Guida pratica per eseguire la sanificazione del condizionatore

In questa breve guida troverete alcuni passaggi da applicare per eseguire in tutta autonomia l'igienizzazione del condizionatore:

  1. la prima operazione da eseguire consiste nel rimuovere polvere e sporco dall'interno ed esterno del condizionatore. Per fare questo sarà sufficiente utilizzare un buon detergente spray, oppure cercare su internet detergenti disinfettanti in grado di eseguire la pulizia di superfici anche senza risciacquo
  2. la seconda operazione consiste nell'aprire lo split del condizionatore e rimuovere i filtri. Non dovrebbe essere molto complicato, nel caso non riusciste potreste verificare sul libretto di istruzioni oppure cercare sempre su internet in base al modello del vostro climatizzatore.
  3. Una volta aperta l'unità interna procedete alla rimozione dei filtri e lavateli sotto l'acqua corrente, magari con l'utilizzo di sapone di marsiglia. Anche in questo caso per ottenere una migliore sanificazione è possibile utlizzare un igienizzante in commercio. Una volta lavati i filtri fateli asciugare all'aria aperta
  4. Una volta asciugati, spruzzate nuovamente del disinfettante spray prima di riporli nel loro alloggio, dopodichè richiudete il tutto.

Per completare l'operazione di sanificazione sarà importante procedere anche alla pulizia dell'unità esterna, dove qui bisognerà prestare particolare attenzione a non bagnare le parti elettriche.

 

I nemici del condizionatore: batteri, germi, muffe e virus

rischio legionella impianti di condizionamento

I condizionatori sono sicuramente il luogo ideale dove batteri, germi, muffe ed alcuni virus possono soggiornare, specie in presenza di ristagni d'acqua.
Per questo motivo i condizionatori diventano il vettore ideale per trasmettere una serie di patologie a carico dell'apparato respiratorio.

 

Tra gli agenti patogeni più diffusi e pericolosi che possono annidarsi nei nostri condizionatori vi è senz'altro la Legionellosi di cui tanto se ne è parlato nell'ultima estate e di recente il coronavirus ovvero Covid-19 anche se va detto di quest'ultimo che essendo nuovo anche non si conosce bene il suo impatto anche sugli impianti di aria condizionata.

Per concludere questo articolo sulla sanificazione del condizionatore il nostro consiglio rimane sempre quello di rivolgersi ad aziende che operano nel settore del condizionamento per fa eseguire la manutenzione del condizionatore a Milano e provincia.