<a href="https://www.clickcease.com" rel="nofollow"><img src="https://monitor.clickcease.com/stats/stats.aspx" alt="ClickCease">
Revisione della caldaia: quando farla e quanto costa

Quando fare la revisione della caldaia?
Quanto costa la revisione della caldaia? Scopriamo in questo articolo tutti i dettagli

Sono in tanti a chiedersi quando va fatta la revisione alla caldaia e soprattutto quanto costa ed anche in che cosa consiste.

La revisione della caldaia è obbligatoria per inquilini e proprietari di case. Scopri tutto sulla manutenzione delle caldaie, quando farla, il costo, a chi spetta e le sanzioni previste in caso di mancata revisione.
Intanto facciamo una distinzione tra revisione caldaie e manutenzione caldaie, sebbene quasi sempre si fa riferimento alla stessa cosa.

Diciamo che per capire la differenza possiamo fare un paragone tra il tagliando auto e la revisione vera e propria della vettura.
Se col tagliando auto, si effettua la manutenzione generale, con la revisione invece si effettua anche la verifica dei fumi di scarico, oltre ad eseguire un controllo generale dell'autoveicolo.

Per la caldaie più o meno accade la stessa cosa, con la manutenzione generale annuale (non obbligatoria) si verifica il corretto funzionamento dell'apparecchio e si esegue la pulizia, mentre con al revisione della caldaia che si effettua, oltre alla manutenzione, anche la prova dei fumi di scarico (obbligatoria periodicamente).

Manutenzione della caldaia: in cosa consiste

La manutenzione della caldaia è un'operazione periodica che ha lo scopo da una parte di mantenere in piena efficienza l'apparecchio e dell'altra di verificare lo stato di salute della stessa.

Un intervento di manutenzione caldaia prevede un controllo generale, la pulizia della caldaia che consiste nella pulizia del bruciatore e dello scambiatore, parti della caldaia maggiormente soggette ad accumulo di calcare ed incrostazioni.

Per la maggior parte delle caldaie ad uso domestico ogni 2 anni va anche eseguita l'analisi dei fumi, ovvero la prova di efficienza dei gas di scarico.
Va anche detto che la manutenzione annuale della caldaia non è obbligatoria, ma è altamente consigliata, mentre è obbligatoria la revisione della caldaia con una peridicità che vedremo nei prossimi paragrafi.

Chi esegue la revisione delle caldaie

La revisione delle caldaie non può essere svolta da chiunque ma soltanto da ditte abilitate. Negli ultimi anni le procedure da adottare per eseguire interventi di revisioni caldaie sono diventate sempre più complicate e ristrettive, per questo motivo sono aumentati i costi e sono sempre meno le aziende che si occupano di questo.

La procedura di revisione di una caldaia prevede l'utilizzo di attrezzatura specializzata per la verifica dei fumi di scarico ed un iter burocratico che prevede la trasmissione dei dati al CURIT, ovvero il Catasto Unico Regionale degli Impianti Termici.

Amico Multiservizi ha scelto Acquatek, azienda idraulica specializzata che esegue revisioni caldaie a Milano e provincia ed in tutta la Brianza, su caldaie di qualsiasi marca e modello.

Per informazioni o prenotazioni chiama il Numero Verde 800 721290

Revisione della caldaia a chi spetta

Una delle domande più frequenti che spesso ci vengono poste è questa:
a chi spetta la revisione della caldaia? al proprietario dell'immobile oppure all'inquilino?
La risposta è più semplice di quello che si possa pensare, ovvero la manutenzione ordinaria della caldaia ed il controllo dell'efficienza energetica spettano all'affittuario.

Facendola quindi molto breve la revisione della caldaia è a carico dell'inquilino in quanto si tratta di spese ordinarie di manutenzione.
Sono invece a carico del proprietario le spese di accensione, le spese di sostituzione della caldaia ed eventuali spese di pezzi di ricambio dovute a vetustà o caso fortuito.

Revisione della caldaia ogni quanto va eseguita

La manutenzione e revisione della caldaia col controllo fumi deve essere effettuata ogni 1, 2 o 4 in base al tipo di impianto che si possiede.

Il controllo dell'efficienza energetica deve essere eseguito ogni 2 anni per:

  • impianti termici con potenza compresa tra 10KW e 100KW, a combustibili liquido o solido
  • impianti termici con potenza superiore a 100KW alimentati a GPL o gas metano.

La prova dei fumi deve essere invece effettuata ogni 4 anni per:

  • impianti termici alimentati a GPL o gas metano con potenza inferiore o pari a 100KW

Per impianti a combustibile solido o liquido con potenza superiore a 100KW l'analisi fumi va fatta ogni anno.

Possiamo dire ad ogni modo, semplificando un pò il tutto, che la maggior parte degli impianti termici domestici richiede la revisione della caldaia ogni 2 anni.

Costo Revisione Caldaia

Quanto costa fare la revisione alla caldaia? Sul mercato ci sono diverse proposte che spaziano dai 70 euro fino ad un massimo di 130 euro.
Se vi affidate alle ditte affiliate ad Amico Multiservizi pagherete 90€ per revisioni caldaie a Milano e provincia il costo è comprensivo di tutto, dall'uscita del tecnico, alla manutenzione e pulizia della caldaia, analisi fumi e rilascio del bollino blu.

Nel caso abbiate smarrito il libretto, la compilazione del nuovo ha un costo massimo di 20€.
Per qualsiasi informazione sul prezzo della revisione caldaia puoi chiamare il nostro Numero Verde 800 721290

Sanzioni previste per mancata revisione della caldaia

Dimenticarsi di far eseguire la manutenzione della caldaia può costare molto caro.

La mancata manutenzione della caldaia è punita con una sanzione pecuniaria. Il decreto n. 74 del 15 aprile 2013, riguardante l’efficienza energetica degli impianti di climatizzazione estivi ed invernali, stabilisce che le azioni necessarie per la manutenzione devono essere operate con opportuna periodicità e in conformità con le necessarie indicazioni.

Se non si rispettano le direttive, si può incorrere in multe anche molto salate, ovvero da 50 a 200 euro in caso di irregolarità o mancata revisione caldaia, da 500 a 600 euro in assenza di libretto caldaia regolamentare e da 500 a 3000 euro per mancato controllo del rendimento riguardante la combustione.

A quest’ultima sanzione va aggiunto il rimborso dovuto alle spese di verifica. Affinché la multa erogata sia valida, è necessario che i Comuni abbiano avvisato l’interessato con un anticipo di almeno 20 giorni prima dell’effettivo intervento. 

Ecco perchè è sempre importante ricordarsi di fare la revisione della caldaia alla scadenza e prepararsi magari con qualche mese di anticipo per evitare di arrivare all'ultimo momento e trovarsi poi nella condizione di cercare urgentemente una ditta di revisioni.

Bollino blu e verde caldaia

Una volta superata la revisione della caldaia con l'analisi dei fumi, la ditta che ha eseguito la manutenzione provvede al rilascio del bollino, un codice numerico univoco, di colore diverso in base alla potenza dell'impianto.

  • Per il bollino blu si prevede il rilascio del rapporto energetico dell’impianto a fronte del pagamento di un bollettino. Il bollino blu viene rilasciato da tecnici specializzati al termine della revisione caldaia nel comune di appartenenza
  •  Invece il bollino verde è rilasciato in seguito al controllo periodico su caldaie nei comuni della provincia di appartenenza con una popolazione massima di 40.000 abitanti.

Revisione caldaie Milano: a chi rivolgersi

Adesso che sappiamo tutto sulla revisione della caldaia, c'è da chiedersi chi effettua revisioni caldaie a Milano e quanto costa.
Se hai bisogno di far eseguire la manutenzione obbligatoria della caldaia, di qualsiasi marca essa sia, ed abiti a Milano o in provincia puoi rivolgerti alle aziende affiliate al servizio Amico Multiservizi.

Per il servizio di revisione caldaie Milano abbiamo scelto Acquatek come migliore azienda del settore il costo e' di 90€