Riparazioni Milano

I migliori professionisti di Milano e provincia selezionati per te

Ovviamente l'imprevisto accade quando meno te lo aspetti! Vai in bagno come sempre, tiri lo sciacquone e l'acqua non và giu, tiri la seconda volta e niente, alla terza rischi di allagare il bagno e allora nella maggior parte dei casi ti fai prendere dal panico.

Quello che è importante sapere è che la maggior parte dei problemi legati a wc intasati sono risolvibili direttamente da voi senza l'aiuto dell'idraulico.

Ecco allora alcuni consigli pratici per sturare il wc:

  1. provare a rimuovere il blocco con le mani: il primo consiglio è quello di provare ad eliminare ciò che ostruisce il passaggio dell'acqua con le mani, ovviamente dopo essersi messi i guanti, Sicuramente l'idea di rovistare nelle acque torbide e sporche delle water non è il massimo della vita, ma è un primo tentativo e se il blocco è situato subito al'ingresso sarà molto semplice rimuoverlo.
  2. usare lo sturalavandini: il più classico degli oggetti che ognuno di noi ha in casa, non serve soltanto per stasare lavandini ma anche per disotturare wc intasati. Anche in questo caso con l'effetto ventosa si può provare a disotturare lo scarico. Il rischio di questa operazione è quella di mandare ancora più in profondità il blocco.
  3. rimedio del bicarbonato: il bicarbonato è usato praticamente per tutto, per lavare frutta e verdura, per sbiancare i denti, addirittura studiato per combattere malattie anche molto gravi. Il suo utilizzo sembrerebbe efficace anche per sgorgare lavandini, bidet ed anche wc otturati. Provate ad utilizzarlo la sera prima di andare a dormire in modo da farlo agire tutta la notte e la mattina seguente verificate se ha funzionato.
  4. creare un gancio con un oggetto metallico: un altro metodo fai-da-te per cercare di sbloccare il canale di scarico del wc è rappresentanto da un gancio in metallo che può essere realizzato anche con le classiche grucce o appendini solitamente rilasciate dalle tintorie. Con questo sistema si cercherà di arpionare lo sporco o comunque il tappo che si è venuto a creare.
  5. utilizza una sonda idraulica: in questo caso bisogna essere un pò più esperti ed intraprendenti. Si tratta infatti di un utensile utlizzato dagli idraulici, chiamato anche molla sturalavandini che grazie alla sua flessibilità è in grado di raggiugere una profondità maggiore rispetto al gancio in metallo.

In realtà ci sarebbe un sesto consiglio che è quello di utilizzare un prodotto chimico disgorgante, facilmente reperibile al supermercato, ferramenta, ecc.
Questa rappresenta l'ultima spiaggia in quanto si tratta di un acido altamente corrosivo, nocivo per persone ed animali e che alla lunga rovina anche i tubi di scarico.

Pertanto il consiglio è quello di utlizzarlo solo se non avete alternative valide come quelle sopra elencate.

Ad ogni modo, se non siete pratici e non avete una buona manualità il consiglio migliore è quello di rivolgersi ad un idraulico professionista che potrà eseguire un intervento di disotturazione con attrezzatura specializzata. E' giusto infatti dire che spesso col fai-da-te si peggiora soltanto la situazione.

Quanto costa chiamare un idraulico per sturare un wc?

Trattandosi di un intervento piuttosto delicato, dove spesso si ha a che fare con situazioni al limite del voltastomaco, in genere un idraulico si fa pagare piuttosto bene. Si tratta quasi sempre di interventi che richiedono urgenza pertanto in abitazioni condominiali il prezzo medio per sturare un wc si aggira attorno ai 150€.

In abitazioni private, come ville, l'utlizzo dell'autospurghi fa lievitare notevolmente il costo dell'intervento.

Se cercate un idraulico per disotturazioni wc a Milano e provincia chiamate il Numero Verde 800 824632 troverete professionisti al vostro servizio in grado di procedere allo stasamento di water intasati.